“Castelfranco e Piandiscò di nuovo insieme dal 2014 e da oggi siamo nel Salone dei Comuni”. Lo ha detto Enzo Cacioli, sindaco di Castelfranco Piandiscò, sabato 28 ottobre, durante la cerimonia di consegna della riproduzione dello stemma del Comune al Santuario di Santa Maria delle Grazie di Montenero (Livorno), patrona della Toscana. “I cittadini – ha aggiunto Cacioli – hanno voluto che i due Comuni tornassero ad essere insieme, dopo un periodo (1809 – 2013) vissuto da soli e noi ci siamo impegnati a realizzare questo desiderio. Non è una cosa semplice e richiede ancora tempo. Il fatto però che in questa circostanza siano presenti numerosi cittadini in rappresentanza delle nostre comunità è significativo e fa ben sperare. Dobbiamo superare i campanilismi e le diversità ideologiche – ha concluso Cacioli – per ritrovare l’ unità, attraverso i nostri comuni principi sociali e religiosi”.
Il sindaco ha poi consegnato al Padre Priore del Santuario, don Luca Bernardo Giustarini, la riproduzione del nuovo stemma del Comune, realizzata in ceramica dall’ artista Marco Bonechi che verrà collocata nella Galleria dei Comuni. E’ seguita la Celebrazione Eucaristica presieduta dal parroco di Castelfranco di Sopra, mons. Giancarlo Brilli e concelebrata dai parroci di Piandiscò, don Fabiano Fabiani e di Faella, don Carlo Brogi. All’ omelia mons. Brilli ha approfondito alla luce del Vangelo quanto aveva detto in precedenza il sindaco Cacioli, ricordando l’ importanza della convivenza civile e religiosa.
L’ iniziativa dell’ Amministrrazione Comunale, sollecitata dalle parrocchie, dalle Misericordie e dalle Compagnie del SS.Sacramento di Castelfranco, Faella e Piandiscò, è stata decisa per l’ ultimo fine settimana di ottobre per ricordare e onorare il 70° anniversario (15 maggio 1947) della proclamazione della Madonna di Montenero (Livorno) patrona della Toscana. Per vedere le immagini vedi allegati