Coronavirus, nuova ordinanza della Regione; misure sui trasporti pubblici

Coronavirus, nuova ordinanza della Regione; misure sui trasporti pubblici

Il Presidente della Regione Toscana ha firmato un’ordinanza in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 relative per la mobilità, le infrastrutture e il trasporto locale settore attività amministrative per la mobilità, le infrastrutture e il trasporto pubblico locale.

Con l’ordinanza n.76 del 05/08/2020 il Presidente ordina:

-di prendere atto dell’Ordinanza del 1 agosto 2020 del Ministro della salute e, nelle more dell’emanazione del nuovo DPCM ai sensi del D.L. 83/2020 e dell’espressione del parere del
Comitato Tecnico Scientifico in tema di deroga di distanziamento interpersonale di un metro in riferimento ai mezzi di trasporto, di recepirne il contenuto, relativamente al trasporto pubblico
regionale/locale (ferroviario, automobilistico extraurbano e urbano, tramviario e marittimo) e trasporto pubblico non di linea ( servizi di noleggio con conducente di veicoli e autobus e taxi e dei
servizi autorizzati ), in base al quale:
-è obbligatorio nei luoghi chiusi, ivi compresi nei mezzi di trasporto usare protezioni delle vie respiratore e comunque in tutte le occasioni in cui non sia possibile garantire continuativamente la
distanza di sicurezza;
– e’ obbligatorio mantenere la distanza interpersonale di almeno un metro fatte salve le eccezioni validate dal Comitato tecnico scientifico;
-di prendere atto che per la natura del servizio di TPL si possono verificare con frequenza situazioni occasionali in cui non sia possibile garantire continuativamente il mantenimento della distanza, a causa della dinamicità propria della domanda del servizio, delle frequenti fermate che comportano una movimentazione continua degli utenti e pertanto è necessario raccomandare alle Aziende anche il rispettodelle seguenti prescrizioni:

  • – idoneo posizionamento delle sedute e/o idonea individuazione degli ambienti da adibire ai posti in piedi;
  • – corretta pulizia e sanificazione del mezzo nel rispetto della normativa nazionale e regionale vigente e delle specifiche valutazioni dei rischi effettuate dal datore di lavoro volti alla tutela della salute dei lavoratori.
  • -messa a disposizione a bordo mezzo di un dispenser con detergente liquido per la pulizia/sanificazione delle mani prima e dopo l’utilizzo del mezzo;
  • – verifica dell’utilizzo da parte dell’utenza di protezioni delle vie respiratorie;
  • – di confermare l’Ordinanza n. 74/2020 avente ad oggetto “Misure in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. Misure relative alla capienza dei mezzi adibiti al trasporto pubblico”, ivi comprese le linee guida allegate, limitatamente a quanto compatibile con le disposizioni e i principi dell’Ordinanza del 1 agosto 2020 del Ministro della Salute;

 

Pubblicata il 10 Ago 2020
Condividi su