“Diffondi la responsabilità”, la campagna di informazione del Comune per l’utilizzo dell’App Immuni

“Diffondi la responsabilità”, la campagna di informazione del Comune per l’utilizzo dell’App Immuni

Parte la campagna di sensibilizzazione del Comune di Castelfranco Piandiscò per l’utilizzo dell’App Immuni, creata dal Ministero della Salute per ridurre la diffusione del contagio da virus Covid-19. Una campagna di comunicazione semplice ma dal titolo importante; “Diffondi la responsabilità”.

Gli Assessori di Castelfranco Piandiscò insieme al Sindaco Enzo Cacioli sono i volti della campagna informativa che invita i propri cittadini a scaricare gratuitamente l’app ufficiale del Ministero, utile per ricostruire in maniera corretta e immediata la rete di contatti delle persone risultate positive al Covid-19.

Un piccolo gesto, che serve però non soltanto a noi stessi e alla nostra famiglia, ma alla collettività intera, soprattutto in questo momento critico durante il quale il nostro Paese sta subendo la tanto temuta seconda ondata di contagi” spiega Filippo Casini, Assessore alla Sanità Pubblica e primo testimonial della campagna che proseguirà per qualche giorno sugli account social del Comune.

Nonostante l’aumento dei download di Immuni è fondamentale sensibilizzare tutti i cittadini a tenere attivo il servizio sul proprio smartphone, in modo da poter aiutare gli operatori sanitari a ricostruire i contatti ravvicinati e quindi a fermare la catena del contagio. Visto il preoccupante aumento di casi sul territorio di Castelfranco Piandiscò l’Amministrazione, che già ha attiva l’app da diversi mesi, invita i propri cittadini a “diffondere la responsabilità” insieme a loro; scaricare l’app Immuni infatti protegge le persone più soggette a pagare il prezzo maggiore di questa pandemia, ossia gli anziani, le persone immunodepresse o con malattie croniche.

Ma cos’è Immuni? E’ uno strumento che, insieme all’utilizzo responsabile delle mascherine protettive e altri dispositivi di protezione individuale, e unito ad una corretta igiene delle mani, delle superfici e degli ambienti, aiuterà a contenere e quindi successivamente debellare il virus Covid-19. L’app infatti crea codici casuali, che vengono generati e registrati tra smartphone entrati in “contatto stretto” tra di loro (per almeno 15 minuti e a distanza ravvicinata). Se un soggetto che ha scaricato Immuni dovesse risultare positivo, l’operatore sanitario ha la possibilità di avvertire tramite l’app tutti i soggetti che sono entrati in contatto con lui, se anche loro hanno scaricato l’applicazione; l’allerta avviene in modalità anonima, senza mai fornire nessun tipo di dato personale poiché essi non vengono assolutamente registrati nel rispetto della privacy. Tutte le informazioni tecniche relative alla gestione dei dati degli utenti sono diponibili sul sito www.immuni.italia.it.

Immuni permette di allentare la morsa del virus, di contenerlo, dando un aiuto importante alle strutture sanitarie le quali grazie ad una più veloce ed efficacie ricostruzione di contatti possono concentrare il proprio personale sulla gestione dei casi gravi, snellendo per così dire le procedure durante l’emergenza sanitaria. Invito quindi tutti a scaricare l’app Immuni e a continuare a seguire le regole per il contenimento della diffusione del virus Covid-19, allo scopo di proteggere noi stessi, i nostri cari e la nostra Comunità.” Conclude l’Assessore Filippo Casini.

Pubblicata il 08 Ott 2020
Condividi su