I 100 anni di Fedele Papi, una targa dall’Amministrazione

I 100 anni di Fedele Papi, una targa dall’Amministrazione

Ha compiuto 100 anni lo scorso 18 novembre Fedele Papi , cittadino di Castelfranco Piandiscò. L’Amministrazione comunale lo celebra con i propri auguri e gli ha dedicato e consegnato una targa, per omaggiare la sua straordinaria vita fatta di campi e guerra.

In un articolo del Corriere Fiorentino la figlia Rossella Papi lo racconta così  «Nel 1940, a guerra da poco dichiarata, mio padre fu costretto a imbracciare il fucile. Fino ad allora non aveva mai sparato un colpo, abituato a ben altro. In un Valdarno agricolo, aiutava la famiglia allevando tori in un podere chiamato “giubbino”, soprannome del padre Fortunato. Fedele partì col fratello Adolfo, di sei anni più vecchio. Furono portati a Taranto e di lì spediti a Tripoli». Una storia raccontata molte volte, di cui oggi resta testimonianza in alcuni documenti come il “foglio di congedo illimitato” e un arazzo datato 11 novembre 1942 “realizzato a mano con il filo dei pantaloni”. Un’opera religiosa, il santo con Gesù e i gigli, i fedeli ai suoi piedi, una rondine che sorvola un campo delimitato dal filo spinato e sullo sfondo una torretta con una sentinella con in braccio il fucile. Poi, la scritta: «L’età più bella, i giorni più tristi. Sudafrica».

Leggi l’articolo: https://corrierefiorentino.corriere.it/firenze/notizie/cronaca/20_novembre_16/fedele-cento-anni-soldato-fortunato-e9e43bb4-2813-11eb-81a0-c7c19c7748e7.shtml

Pubblicata il 20 Nov 2020
Condividi su