Teatro Capodaglio; grande successo per l’Acqua Cheta a Castelfranco

Teatro Capodaglio; grande successo per l’Acqua Cheta a Castelfranco

A seguito del doppio appuntamento con lo spettacolo che ha fatto la storia dell’operetta italiana, il Comune di Castelfranco Piandiscò tira le somme. L’edizione del centenario de “l’Acqua Cheta” testi di Augusto Novelli ha visto una platea SOLD OUT anche in occasione dell’appuntamento pomeridiano; lo spettacolo che rientra nella stagione teatrale 2019/2020 del Teatro Wanda Capodaglio di Castelfranco di Sopra realizzata con Fondazione Toscana Spettacolo Onlus si è dimostrato vincente.

Castelfranco si conferma come punto di riferimento per la cultura teatrale in Valdarno, grazie ad un teatro che riesce ad attirare spettatori non solo dal territorio del Valdarno ma anche dalle province limitrofe.

“Le sfide importanti si vincono solo se uniti verso un unico obiettivo. Oggi per il nostro teatro e per il nostro comune è’ stata una giornata importantissima.” commenta l’Assessore alla Cultura Angela Fortunato, e continua “Grazie a tutti quelli che hanno contribuito al successo di questo doppio appuntamento teatrale; per questo voglio ringraziare l’ufficio cultura, i miei colleghi del consiglio comunale, FTS per il loro supporto. I gestori e gli Amici del teatro e tutte le persone che hanno dato il loro contributo nel divulgare questo evento”

Un’importante novità è stata l’introduzione del servizio di baby sitting, che ha permesso ai bambini di essere intrattenuti da personale competente mentre i genitori hanno potuto assistere agli spettacoli; nonostante la presenza di questo servizio è stato gratificante vedere anche gli stessi bambini in sala insieme ai genitori per godersi questo importante appuntamento culturale.

L’Assessorato alla Cultura si ritiene quindi soddisfatto dei risultati ottenuti da questa importante scelta di palinsesto, e conferma che questo successo è uno dei tanti motivi per investire sempre di più nel benessere delle persone considerando momenti come questi fonte di nutrimento per tutti i cittadini.

Pubblicata il 23 Gen 2020
Condividi su